Home CALABRIA Le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria e provincia: verso la Costa Viola
scoglio dell'ulivo a Palmi sulla Costa Viola le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

Le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria e provincia: verso la Costa Viola

by Mimì

Trascorrere le proprie vacanze al mare in provincia di Reggio Calabria, non è assolutamente un problema, visti i 220 km. di splendide coste che dal Mar Tirreno al Mare Jonio, ornano la punta estrema dell’italico stivale! Non è un problema nemmeno indicarvi quali sono, a mio parere, le 10 spiagge più belle di Reggio Calabria e Provincia!

Il rischio nel quale si può incorrere nello stilare questo pro memoria, è di lasciarne fuori alcune di altrettanto meravigliose!

Proprio  per evitare tutto ciò, ho suddiviso questo articolo in due parti: uno dedicato alle 5 spiagge più belle sul versante Tirrenico della Provincia di Reggio Calabria, con particolare riferimento alla Costa Viola, l’altro invece interamente dedicato alla scelta delle 5 spiagge più belle sulla coste reggine del Mar Jonio!

Da buona calabrese che conosce e adora da sempre questo splendido mare, cercherò di indicarvi a oltre al nome delle migliori spiagge, anche la denominazione del comprensorio costiero al quale appartengono “le nominate”,  per dare visibilità anche alle altre località!

Dal Tirreno allo Jonio potrete godere di una natura e di paesaggi incantevoli, a volte selvaggi, dove le spiagge e il mare cristallino sono la cornice di un retroterra che merita di essere visitato!

Sia che si tratti di scegliere la Calabria per le vostre Vacanze al mare, sia che veniate fin quaggiù per un weekend di puro relax o di scoperta culturale, o anche se volete solo fare del trekking sui boscosi versanti del Parco Nazionale dell’Aspromonte, sono certa che tutta la provincia di Reggio Calabria saprà stupirvi oltre ogni aspettativa!

Lasciatevi semplicemente ispirare …

 

 Torre Ruggero a Bagnara Calabra- Costa Viola, le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

Torre Ruggero a Bagnara Calabra -Foto di Tonino Arduca


Le 10 spiagge più belle di Reggio Calabria e

provincia, fra Mare Jonio e Tirreno:

verso la Costa Viola.

Il perchè di questa piccola Guida.

 

Guardando su di un atlante geografico la morfologia della Calabria, vi accorgerete che nonostante le coste che la lambiscono, questa è una terra prevalentemente montuosa, in cui mare e montagne si rincorrono quasi a rimpiattino fra il blu cristallino dei due mari, Jonio e Tirreno!

E a Reggio Calabria, estremo avamposto continentale della nostra bella penisola nel blu del mar Mediterraneo, i due mari s’incontrano fra i miti e le leggende di omerica ispirazione, in scorci naturalistici e paesaggistici di rara bellezza!

A questa Provincia, in cui sono nata e cresciuta e che a tutt’oggi sono visceralmente legata, dedico quest’articolo ed il successivo alle 10 spiagge più belle di Reggio Calabria e provincia, per potervi fornire indicazioni di dettaglio su alcuni splendidi arenili, generalmente non inclusi nelle classifiche dei Top dieci dell’intera Regione, ma che a mio parere meritano di essere conosciuti e scoperti da turisti e viaggiatori!

E non saranno solo le spiagge a essere l’oggetto di questo mio excursus, perchè includerò alcune calette nascoste, conosciute soprattutto fra il popolo di chi pratica il Diving, che qui vi giunge via mare per trovare un angolo di selvaggia bellezza e di grande pace!

Considerando il clima mite tutto l’anno di questa parte dell’Italia, potremmo anche pensare alla Calabria come meta turistica adatta ad ogni stagione dell’anno, un po’ come la Florida o la California lo sono per gli States!

Sognare è lecito anzi indispensabile, per i viaggiatori ma anche per gli imprenditori lungimiranti e responsabili di questa Regione! Non credete anche voi?

Il mio invito è di venirci per scoprirla davvero …

Costa Viola a Scilla e Chianalea di Scilla 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

Scilla dall’alto al tramonto

Chianalea di Scilla nella Costa Viola 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

Il meraviglioso Borgo di Chianalea di Scilla


Le 10 spiagge più belle di Reggio Calabria – La bellezza

delle tre regine della Costa Viola

40 Chilometri di pura magia sulla costa tirrenica che vanno da Cannitello sin oltre Palmi, dove la montagne dell’Aspromonte si tuffano letteralmente verso il Mediterraneo!

Sono i luoghi del mito che ammaliano da sempre, luoghi in cui la Natura, la Cultura, la tradizionale Ospitalità e le leggende del territorio, sono capaci di trasformare ogni Viaggio e ogni Vacanza in una esperienza magica ed indimenticabile!

Qui l’uomo ha strappato eroicamente all’habitat montano spazi, creando strutture terrazzate che dominano i ripidi declivi: sono le cosiddette “armacìe” o “armacère”, un termine dialettale del posto, che indica quei muretti di pietra a secco, che permettono di coltivare a vigneto questi ripidi terreni.

Questa è anche l’essenza della Costa Viola, quel tratto di costa di cui il grande filosofo greco Platone, così scrisse: “Ogni cosa si tinge con le diverse tonalità del colore viola, dando vita ogni sera, con i suoi spettacolari riflessi, ad una visione sempre nuova.”.  Al tramonto il mare qui si tinge di viola, creando quelle incantevoli suggestioni, che lo scrittore Leonida Repaci ebbe a definire “Il piccolo paradiso”!

Gli splendidi centri di Scilla, Bagnara, Seminara e Palmi, rappresentano poi “le Perle delle Costa Viola.”


1 . Le 10 spiagge più belle di Reggio Calabria e provincia:

Le incantevoli spiagge a Scilla e a Chianalea di Scilla!

 

Costa Viola Tramonto da Marina Grande di Scilla

Tramonto da Marina Grande di Scilla

Scilla e Chianalea di Scilla: mito e bellezza dei borghi di Calabria!

Di Scilla e della sua frazione di Chianalea di Scilla, da tanti definita la “piccola Venezia”, ho scritto a lungo nell’articolo che sopra ho linkato, che vi consiglio di leggere, se avete intenzione di visitarla o di trascorrervi qui le vostre vacanze!

In questa sede voglio però fornirvi un ulteriore approfondimento legato alle sue spiagge, alla loro fruibilità e ad altre informazioni che spero vi potranno tornare utili nell’organizzarvi al meglio!

 

La Spiaggia di  Marina Grande di Scilla

Vista anche la sua vicinanza (solo 15-20 minuti di auto o di treno!) alla città di Reggio Calabria è la spiaggia che frequento e amo da sempre!

D’estate poi, è una spiaggia frequentatissima anche da parte dei turisti e degli abitanti di Reggio Calabria e Provincia, considerata anche la sua splendida posizione e la possibilità di fare incantevoli passeggiate lungo il suo Lungomare per poi proseguire, sempre a piedi, sino alla fiabesca frazione di Chianalea di Scilla.

Da non tralasciare poi le mille tentazioni per il vostro palato che questa località offre, rappresentate dai prodotti e piatti tipici della tradizione locale, prelibatezze da gustare nelle trattorie, nei ristoranti, nelle pizzerie, nei wine-bar, nelle gelaterie & Company, che non mancano certamente sul suo Lungomare e dintorni!!

Lo splendido arenile di 800 metri, racchiuso fra due costoni di roccia a strapiombo sul mare, è in parte libero ed in parte attrezzato con dei piccoli lidi.  Il panorama sullo Stretto di Messina e sulla rupe di Scilla è davvero eccezionale ad ogni ora, ma è al tramonto che i colori dorati  del sole si fondono con il verde della macchia mediterranea, colorando il mare di mille sfumature, sino a quel viola che sono certa saprà ammaliarvi in modo incondizionato!

 

Il mood di questa fantastica spiaggia:

Tipologia della Spiaggia di “Marina Grande di Scilla” – Sabbia e ghiaietto sottile, in alcuni punti, mare e panorami favolosi! Non perdetevi di vedere il tramonto sullo Stretto di Messina e di visitare il vicino quartiere di Chianalea di Scilla!

Qualità delle acque – Ottimo! Trasparente, quasi da bere, viste anche la presenza delle correnti dello Stretto di Messina! Secondo la guida Il mare più bello 2019″  stilata dal Touring Club e da Legambiente, Scilla è fra le migliori località di mare della Calabria!

Gestione della Spiaggia – Libera in parte ed in parte con lidi attrezzati dotati di vari confort;

Vegetazione presente – Macchia mediterranea;

Stabilimenti balneari attrezzati – Salvo new entry dell’ultimo minuto, sono sei i lidi attrezzati presenti sulla Spiaggia di Marina Grande a Scilla. Il loro comune denominatore è quello di offrire a tutti i vacanzieri single o alle famiglie, una spiaggia con una delle più belle viste della Calabria, lettini, ombrelloni e i servizi più importanti per rendere la vacanza al mare di Scilla, praticamente perfetta!

In questi splendidi lidi esiste l’accesso facilitato per i portatori di handicap e sono ben accetti i nostri  amici a 4 zampe!

Da anni frequento queste spiagge e posso assicurarvi che la gentilezza, la cortesia e la professionalità dei gestori di queste strutture, è davvero degna di nota.

Come degni di nota sono la pulizia che qui troverete, a partire dai bagni, alle docce, alla ristorazione, che brilla  per l’offerta dei prodotti e piatti tipici della tradizione locale, oltre ai freschi aperitivi, ai gelati e alle gustosissime granite!

Un discorso a parte merita anche lo street food scillese, rappresentato alla grande dal panino con il pesce spada, che in questi lidi viene preparato in modo davvero superlativo! Sono certa che una volta degustato diventerà il vostro cibo preferito!

Servizi offerti – Non pensate a questa spiaggia come a quelle di Rimini, anche se nei mesi di Luglio ed Agosto è abbastanza affollata!

I servizi e tutto ciò che vi circonda sono pensati a misura d’uomo e quindi, anche le distanze fra gli ombrelloni e le cabine-spogliatoio sono tali da garantirvi l’amata privacy e tranquilità, tanto ricercata durante le vacanze!

Se invece amate gli sport di mare, potrete fruire dei pedalò, canoe, attrezzatura da snorkeling, surf, windsurf e molto altro ancora, messe a disposizione a noleggio, dagli stessi proprietari degli stabilimenti.

Alternativa ricercata in questo favoloso tratto di mare è quella di dedicarvi al diving.

Nelle vicinanze dei lidi avrete modo di poter fruire dei servizi messi a disposizione dallo “Scilla Diving Center”, che svolge anche attività didattica per i neofiti del genere, oltre ad organizzare corsi con rilascio di brevetto internazionale RAID dal livello Open Water Diver fino a quello di  guida subacquea Dive Guide! Una occasione da non lasciarsi scappare nemmeno questa!

Prezzi praticati – Il prezzo comprende due sdraio, ombrellone e accesso ai servizi offerti, come docce e giochi per i più piccoli. E’ anche possibile richiedere un abbonamento settimanale e mensile.

I prezzi praticati dai gestori sono legati alla stagionalità, ma garantiscono sempre un elevato rapporto qualità/prezzo. Ovviamente più vicino sarà il vostro ombrellone al mare, maggiore sarà il costo del noleggio. Il costo è comunque compreso fra i 10 ai 16 Euro al giorno, per ombrellone e due sdraio.

Parcheggi nelle vicinanze – Potete sostare con la vostra auto direttamente sul Lungomare di Marina Grande di Scilla. La sosta è a pagamento, su base oraria.

Il mio Consiglio: se volete arrivare sin qui giornalmente in auto, potete optare di parcheggiare nelle vicinanze della Stazione dell FF.SS. di Scilla, dove la sosta è gratuita.

Tenete conto però che la capienza dei vari parcheggi, come anche della spiaggia, non è illimitata! Se quindi volete trovare posto, soprattutto durante i mesi di Luglio ed Agosto, vi consiglio vivamente di arrivare qui la mattina con il fresco. Negli altri periodi non avrete problemi nè a parcheggiare, nè a trovare posto nei lidi!

Lido Chianalea di Chianalea di Scilla – “Cala delle Feluche

Il Lido Chianalea si trova sull’unica spiaggia di Chianalea di Scilla, in Contrada Oliveto, in quella che i pescatori del luogo chiamano Cala delle Feluche.

Questa piccola spiaggia permette di vivere full-immersion la bellezza ed i paesaggi di un Borgo fra i più belli d’Italia e la vita quotidiana dei pescatori.

La configurazione del Lido è davvero piccola, visto che ci sono solamente 50 ombrelloni, ma l’incanto è assicurato!

Qui potrete anche pranzare su una delle passerelle sul mare allestite a Ristoranti, godendo di una vista davvero magnifica.

Ovviamente nei mesi di Luglio ed Agosto, come accade nel resto del mondo nei periodi di massimo afflusso turistico, i servizi possono essere meno efficienti che nel resto dell’anno, ma di necessità virtù: potete sempre scegliere i Lidi di Marina Grande di Scilla, per poi pranzare in uno dei vari ristorantini sul mare che in questa parte del Borgo trovate!

Se volete conoscere le tariffe praticate da questo Stabilimento o prenotare la vostra postazione, cliccate QUI!

 


 2. Le 10 spiagge più belle di Reggio Calabria e provincia:

Bagnara Calabra, la “Perla della Costa Viola”

 

Le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria e provincia Bagnara Calabra Costa Viola

Scorci di Bagnara Calabra dall’alto

centro storico a Bagnara Calabra - Costa viola e le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

Il nucleo più antico di Bagnara Calabra – Foto di Tonino Arduca

Anche se il motivo principale che spinge in Estate i turisti ad arrivare sino a Bagnara Calabra è quello di poter fruire delle sue splendide spiagge, questa cittadina della Costa Viola merita di essere visitata e scoperta per mille altri motivi!

Quel che qui vi riporto, potete considerarlo una breve introduzione “a carattere vacanziero”, di un altro articolo, che a breve scriverò sulla splendida “Perla della Costa Viola”!

A Bagnara Calabra, la spiaggia lambisce per tutti i tre chilometri il litorale, stupendamente incastonato fra due promontori che ne delimitano la splendida baia. 

Il litorale è poi suddiviso in due tronconi di spiaggia dal Colle di Marturano, su cui domina il Palazzo Ducale dei Ruffo, noto anche col nome di “Castello Emmerita“.

Sono le montagne dell’Aspromonte e il mare, a segnare la topografia e la struttura di questa graziosa cittadina, colpita anch’essa dai devastanti terremoti del 1783 e del 1908, ma successivamente ricostruita nello stesso posto.

Del passato splendore rimangono le tracce in quell’intrigante mix fra le architetture di un tempo e i rifacimenti in stile neo-liberty, che adornano vari palazzi e Chiese.

Partendo da questa suddivisione morfologica, la spiaggia da nord inizia con la frazione Marinella, per arrivare, andando verso sud, ad un piccolo promontorio detto Capo Rocchi, dove è situata la Torre Ruggiero, che vedete nella foto della cover di questo articolo.

Nella parte centrale della baia la spiaggia più famosa è quella di Porelli, con sabbia più bianca ed un mare da icona!

Risalendo verso Nord si incontrano il porticciolo, con le tipiche Spadare per la pesca del pescespada, e tante spiaggette intercalate da rocce e bellissime grotte naturali, come la “Grotta del Monaco” e la “Grotta delle Rondini“, visitabili con una barchetta, via mare, o immergendosi in quello che i subacquei chiamano il Paradiso e che comprende anche le vicine Cala Janculla e Cala Leone.

Se volete farvi un giretto da queste parti o chiedere ulteriori informazioni, potete rivolgervi all’Associazione di Bagnara Calabra “Crescere Caà” (Crescere qua) e a Antonino Arduca di cui vi lascio la E-Mail di contatto.

Sue sono anche alcune delle splendide foto che qui vedete pubblicate, relativamente a Bagnara Calabra, Cala Janculla e Caletta Rovaglioso.

Forse proprio qui più che altrove, il paesaggio appare magico …

Le scogliere lasciano senza fiato soprattutto al tramonto, quando in un silenzio quasi surreale, i riflessi dorati del sole colorano di viola il mare!

Bagnara Calabra è fra le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

Bagnara Calabra vista dal mare -Foto di Tonino Arduca

Gli stabilimenti balneari attrezzati al mare di Bagnara Calabra

Anche per Bagnara Calabra valgono le stesse indicazioni generali fornite in precedenza per le spiagge attrezzate di Scilla.

Lungo la costa ci sono diversi lidi attrezzati con chiosci, bar/pub, alternati da tratti di spiaggia libera. Nei lidi è consentito l’accesso agli animali e quasi tutti, per fortuna, sono attrezzati con sedie Job per disabili per favorirne l’accesso in acqua.

La spiaggia lungo tutto il litorale (Bagnara Centro e Marinella) è per lo più a grana grossa, con dei tratti sabbiosi presenti verso Sud (tratto denominato “o campu” perchè è presente il Campo Sportivo). I tratti più belli a detta dei residenti, sono quelli di “o campu”, “a turri” (il tratto sotto la torre aragonese) e “a Gramà” (il tratto dietro il porto).

Fra  i vari Stabilimenti presenti, vi lascio il link ad uno di questi  per potete dare uno sguardo alla sua fotogallery e farvi un’idea più concreta del mare che vi attende!


Le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria e provincia

Le cose da non perdere a Bagnara Calabra: Oltre la spiaggia, il gusto e le tradizioni …

Da non perdere assolutamente, una volta giunti qui, è la degustazione del pesce-spada, cucinato nei modi più svariati. Al pescespada viene dedicata una Manifestazione particolare, “Il Gran Galà del Pescespada di Bagnara Calabra”, che quest’anno si terrà dal 1 al 4 Agosto 2019 e il cui relativo programma di dettaglio, potete leggerlo cliccando QUI!

Obiettivo di questa Sagra particolare, è il ricordare e promuovere una delle più antiche tradizioni del territorio: la caccia al pescespada o meglio sarebbe dire, l’incredibile duello tra il pescespada e l’abile arpionatore armato di fiocina, in agguato sulla “passarella” della tipica imbarcazione per la caccia. 

Ovviamente non si tratta della pesca con le reti a strascico, severamente vietate dalla legge e dal buon senso, ma del tipo di pesca diffusa sin dal XV° secolo avanti Cristo fra Scilla, Bagnara e Palmi!

Fra il pescespada e la Costa Viola, a ben guardare, c’è uno stretto rapporto che dura da millenni, ma anche su questo ci tornerò su prossimamente, parlandovi delle tradizioni di questo Borgo e delle famose “bagnarote”, le “donne di polso del posto”, alle quali il paese ha dedicato una statua e l’imperituro ricordo della Storia!

Da ultimo, non potete assolutamente lasciare Bagnara Calabra se non avete assaggiato il  buonissimo e fragrante Torrone di Bagnara IGP, un dolce di cui personalmente vado matta, oltre ad aver  pranzato o cenato nella piccola e deliziosa “Taverna Kerkira”, rinomato Ristorante premiato dalla guida Michelen con una stella, che propone un menù di pesce rivisitato con sfumature greche! Vi assicuro che il palato vi ringrazierà …

 

Ponte di Caravilla Bagnara Calabra Costa Viola le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

L’antico Ponte di Caravilla a Bagnara – Foto di Tonino Arduca

 


Le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria e provincia:
Cale e calette da sogno

In una terra di mare e con le coste frastagliate come quelle del versante tirrenico della provincia di Reggio Calabria, esistono una miriade di piccole baie e calette nascoste, sconosciute ai più perchè nascoste fra la fitta vegetazione mediterranea dei versanti aspromontani, ma anche perchè difficilmente raggiungibili via terra.

La loro caratteristica è di essere luoghi incastonati fra le scogliere e gli anfratti della Costa Viola, come smeraldi nel blu zaffiro cristallino del mare e fondali mozzafiato, che i sub ben conoscono!

Fra le tante cale nascoste, ve ne sono due che pian pianino sono state scoperte e portate alla ribalta dagli amanti del mare full immersion, alla ricerca della tranquillità e dei paesaggi selvaggi e meravigliosi che in questa parte dell’Italia si possono ancora (per fortuna!) trovare!

Si tratta delle splendide Cala Janculla e Caletta di Rovaglioso, quest’ultima conosciuta anche come scogliera di Porto Oreste!

Vi porto a conoscerle …

 


Cala janculla è a Seminara 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

I colori del mare a Cala Janculla

 
10 spiagge più belle a Reggio Calabria Cala Janculla Costa Viola

Cala Janculla vista dal mare Foto di Tonino Arduca

Una cala da Sogno fra le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria!
3. Cala Janculla: mare e natura mozzafiato!

 

Cala Janculla è una caletta accessibile con una barca da Scilla, Bagnara Calabra o da Palmi, oppure via terra attraverso un sentiero immerso nella macchia mediterranea.

Se provenite dall’A3 Salerno Reggio Calabria, uscite allo svincolo Bagnara – Seminara e imboccate la SS. 18. Dopo circa 2 km, in località Barritteri e non lontano dalla struttura Presenza, imboccate un tratto del Sentiero del Trecciolino (un bellissimo sentiero di cui vi parle che partendo dal Monte S. Elia arriva a Palmi e Bagnara di cui vi lascio ), che vi porterà sino a Cala Janculla, attraverso paesaggi spettacolari che rimangono impressi nell’animo e nel cuore.

La caletta, di sabbia e scogli, non è attrezzata.  

Personalmente sconsiglierei di recarsi lì alle persone con problemi di deambulazione, poiché il sentiero da percorrere ha anche una discreta pendenza.

Cala Janculla o Lancuia, fa parte del Comune di Seminara, un altro di quei piccoli Borghi ubicati nel Parco Nazionale dell’Aspromonte, che vi consiglio di visitare anche per ammirare la produzione artigianale delle sue “ceramiche di Seminara” e le Maschere apotropaiche in terracotta, volti e facce dall’espressione grottesche, poste anticamente sopra le porte delle case per allontanare il malocchio e le jettature.

Tra le falesie della splendida Cala, si trovano la “grotta delle Rondini” e non distanti le “grotte Perciata”,  la “Grotta delle Sirene”, mentre più spostata verso Bagnara Calabra si trova la “Grotta del Monaco”.

La grotta delle Rondini è stata chiamata così perché le rondini hanno scelto di nidificare al suo interno, mentre la grotta del Monaco deve il suo nome alle forme assunte dalle venature biancastre nella roccia, somiglianti all’immagine di un monaco in preghiera.

Per completezza di informazione, vi riferisco anche che Cala Janculla è immersa in un prezioso ambito di biodiversità, trovandosi all’interno del perimetro di un Sito d’Importanza Comunitaria denominato “Costa Viola e S. Elia”, che ricomprende il litorale costiero tra Scilla e Palmi, e rientra nella cosiddetta “Rete Natura 2000 –  Direttiva Habitat“.

Cala Janculla possiamo affermare senza dubbio che sia stata “scoperta” dal pubblico dei Viaggiatori dopo il 2003, anno in cui Legambiente la ha inserita tra le 10 spiagge più belle d’Italia.

Purtroppo la zona è stata interessata nel 2016 da una frana che ha in parte coperto la sabbia bianca che contraddistingueva questo arenile, che tuttavia non toglie la bellezza dei luoghi e del mare antistante!  

Un mare ed una natura che vi assicuro, qui sanno regalare grandi Emozioni nel verde, nel blu e nel viola che li contraddistinguono, anche solo facendo semplicemente dello snorkeling o guardando verso il sovrastante Monte Sant’Elia o ammirando il tramonto!

Un territorio dal fragile equilibrio ma di una bellezza straordinaria, che deve essere rispettato, amato e grandemente valorizzato dall’uomo!

Lascio parlare le immagini al posto mio!

 

Cala Rovaglioso Palmi Costa Viola 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

La macchia mediterranea sopra Cala Rovaglioso -Foto di Eugenio Renzelli

Caletta Rovaglioso ingresso cartelli Palmi !0 spiagge più belle a Reggio Calabria

Rovaglioso: la caletta della legalità e della eco-sostenibilità – Foto by Eugenio Ranzelli

Palmi Caletta Rovaglioso una delle 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

Vista su Caletta Rovaglioso Foto di Eugenio Renzelli


4. La Caletta di Rovaglioso a Palmi: un mix tra storia,
mito, bellezza e legalità!

Siamo nel territorio comunale di Palmi, in una caletta che è il vero Regno di Colapesce” nella Costa Viola, un gioiello naturalistico che merita di essere scoperto e valorizzato.

Qui la spiaggia, nel senso tradizionale del termine, con la sabbia non c’è: a Cala Rovaglioso la spiaggia è rappresentata dai massi incastonati ai piedi della ripida scogliera a strapiombo alle sue spalle e da un mare color cobalto dinanzi!

Fra storia, miti e leggende, si narra che quella che oggi viene chiamata caletta Rovaglioso, un tempo prendeva il nome di Porto di Oreste, Portus Orestis, mitico nome del porto di Palmi, ma anche nome del figlio del re Agamennone e Cliternestra.

Si racconta  che dopo aver ucciso la madre e perso il lume della ragione, Oreste riuscì a trovar pace e raziocinio, tuffandosi 7 volte proprio nelle acque di questa cala, dove fece realizzare il porto omonimo e fondò Palmi. Fin qui leggende, i miti e storie … ma la realtà, almeno stavolta, non si discosta molto dai racconti!

La storia degli ultimi decenni ci parla infatti di ritrovamenti subacquei nell’area, come ad esempio un elmo in bronzo risalente all’epoca greco-arcaica, ceppi di ancore e molto altro ancora, rinvenuti nelle acque della vicina Pietrenere di Palmi.

Alla splendida rada si accede tramite un sentiero, immerso nel verde e profumi della macchia mediterranea, ultimamente risistemato ed attrezzato con panchine di riciclo, il cui accesso è nei pressi  della Stazione delle FF.SS. di Palmi.

Una ripida scalinata segna poi l’accesso alla baietta, da dove è possibile ammirare il fantastico paesaggio rappresentato a destra dalla torre di Taureana e dalla spiaggia della Tonnara, a sinistra le scogliere della Marinella di Palmi. Davanti … l’orizzonte del mare cristallino ed il vulcano di Stromboli!

Anche questa Caletta, come Cala Janculla, non è attrezzata e quindi vi consiglio di portarvi il necessario per una più confortevole permanenza in loco!

In questa caletta incontaminata da sogno, brilla il lavoro del volontariato, dell’associazionismo, dei cittadini e dei volontari, che hanno organizzato un presidio di volontariato attivo  per mantenere intatte la peculiarità naturalistiche di questi luoghi!

Sul pianoro di accesso alla scaletta di 119 gradini che porta alla baia, è stato creato un piccolo parcheggio e un’ oasi di sosta ben curata fra gli ulivi e la macchia mediterranea, con tanto di balconcino panoramico, tavolini e sedili in legno. Il resto è tutta natura, una natura che lascia senza fiato e che lascio anche a voi scoprire e godere sopra e sotto l’acqua limpida e i fondali trasparenti, allontanandovi dal trambusto della vita quotidiana!

Fra le rocce e le piscine naturali che si creano nel mare,  c’è anche un punto in cui una piccola sorgente di acqua dolce ha creato una vera e propria piscina d’acqua dolce: un vero Piccolo paradiso!

 

Cala Rovaglioso in Costa Viola una delle spiagge più belle a Reggio Calabria e provincia

Il colore delle acque antistanti Cala Rovaglioso … per sognare! Foto di Eugenio Renzelli

Una Caletta di bellezza e Legalità!

A Rovaglioso troverete in giro cartelli che invitano al rispetto dell’Ambiente e la dicitura “Rovaglioso presidio di volenterosi cittadini palmesi”.

Ci troviamo infatti su di un’area  confiscata alla mafia dal 1986, che dal 1999 viene trasferita al patrimonio del Comune di Palmi per le finalità sociali previste nei “luoghi confiscati alle mafie”. E sono proprio loro, i volontari, ad aver innescato un processo virtuoso che ha portato a recuperare e far conoscere Cala Rovaglioso, anche attraverso il contributo dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria.

Nel 2013 poi, Legambiente ha conferito alla Cala di Rovaglioso il riconoscimento ‘La più bella sei tu’,  ed è entrata a far parte delle 17 spiagge più belle d’Italia, al termine di un sondaggio effettuato via internet, che ha permesso a chiunque di potersi esprimere sui luoghi italiani di eccezione.

Certo, molto è stato fatto qui, ma tanto altro c’è da fare per mantenere intatto nel tempo questo gioiello naturalistico e presidio della legalità!

A guardar bene, Rovaglioso rappresenta quella parte di Calabria, la maggior parte a dirvi la verità, che vuole rimanere qui per fare davvero crescere e conoscere questa terra attraverso i valori più profondi e con la consapevolezza che sia la cultura che la natura, possono essere uno straordinario veicolo per la crescita civile e volano di occupazione.

Lo ho compreso, lo abbiamo compreso! Altri lo comprenderanno ancora meglio ascoltando lo sciabordio del mare su questa scogliera, che pare rammentare a tutti noi, di non essere un quadro ma un paesaggio vivo, pulsante, con l’eterno movimento delle onde!

A buon intenditor ;-)


Costa Viola dal Sentiero del Tracciolino a Palmi - Le10 spiagge più belle a Reggio Calabria

Le coste di Palmi dal sentiero del Tracciolino Foto by Carmyne Verduci

10 spiagge più belle a Reggio Calabria Lido di Palmi Costa Viola

Vista sul Lido di Palmi – F0to di Eugenio Renzelli

5.  Palmi, una Perla della Costa Viola,
di diritto fra le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria e provincia!

Palmi è uno di quei centri costieri sulla Costa Viola che a torto, viene un po’ snobbata dai turisti e dai vacanzieri italiani alla ricerca delle spiagge più belle nel nostro altrettanto Bel Paese!

Siamo a ridosso della piana di Gioia Tauro, ai confini più a nord della splendida Costa Viola!

Il centro storico di Palmi si presenta ai suoi visitatori incastonato su di un pianoro alle pendici del Monte S. Elia che guarda verso il sottostante Mar Tirreno le sue baie e le marine, racchiuse fra Pietra Galera a sud e Punta Motta a nord.

Un gioiello che offre  un “Balcone sul Tirreno” spettacolare e che ha come suo emblema più noto, “lo scoglio dell’Ulivo”, una roccia in mezzo al mare,davanti alla spiaggia della Tonnara, su cui da ben 400 anni si è insediata una pianta di ulivo che resiste a intemperie, venti e burrasche di ogni tipo!

La Natura, la Storia e le leggende qui non mancano, come quelle legate al Monte Sant’Elia, allo stesso scoglio dell’ulivo, a Donna Canfora (qui puoi leggere di cosa parlo) o alla mitica Grotta subacquea delle Sirene, da cui pare che a tutt’oggi, giungano gli stessi canti che ammaliarono Ulisse!

Chi mi conosce un pochino, sa bene quanto mi intrighino i luoghi dove esiste questo mix fra Natura, paesaggi, storie e vecchie tradizioni e quindi, anche se non fossi nata a Reggio Calabria, di sicuro qui ci sarei egualmente venuta, sulle ali di quella voglia di scoprire e conoscere tutto questo e viverlo in prima persona!

Questo è un invito a tutti! Lasciarsi ispirare e decidere di visitare Palmi e tutti i centri della Costa Viola, lo si può fare tutto l’anno, visto il clima mite che qui troverete, oltre all’abbondanza delle cose da vedere e da fare, che Palmi offre!

Su questo centro nemmeno tanto piccolo, visto che conta più di 20.000 abitanti, scriverò un articolo ad hoc, statene certi, però, prima di parlarvi delle spiagge più belle di Palmi, vi lascio un cenno su cosa qui non dovete assolutamente tralasciare di visitare!

Vista da S.Elia su Palmi e Costa Viola

Le tre Croci sul Monte S. Elia – Panorama su Palmi Foto di Eugenio Renzelli

 

Promemoria sulle cose da vedere a Palmi assolutamente!

Un piccolo elenco delle cose imperdibili a Palmi! Di seguito, se invece volete approfondire i dettagli delle singole voci e scoprire ancora di più,  vi lascio un documento in pdf, che potrete facilmente scaricare cliccandoci sopra!

Si tratta di un documento redatto dal Comune di Palmi un po’ di tempo fa, che trovo di ottima comprensibilità e contenuti! Per scaricare il documento completo clicca quiGuida-della-città-di-Palmi

 

  • Il museo etnografico e la Casa della Cultura Leonida Répaci;
  • Il mausoleo di Francesco Cilea;
  • Il parco archeologico dei Tauriani “Antonio De Salvo” e la Torre saracena di Pietrenere, del 1500;
  • Il Santuario della Madonna del Carmine;
  • La Fontana delle Palme;
  • La Villa Comunale Mazzini;
  • La Varia Di Palmi e la sua Festa – La “Processione della Varia” è una festa popolare in onore di Maria Santissima della Sacra Lettera, celebrata a Palmi con cadenza pluriennale la seconda metà di Agosto  .
    Dal 2013 la processione della Varia è entrata a far parte dei beni tutelati dall’UNESCO quale Patrimonio orale ed immateriale dell’Umanità, rientrando nella “Rete delle grandi macchine a spalla italiane”, insieme alla processione di Nola, alla Discesa dei Candelieri a Sassari e alla Macchina di Santa Rosa a Viterbo. Chi nel mese di Agosto quest’anno si troverà in Calabria, potrà assistere alla Processione e ai collegati festeggiamenti, che si svolgeranno dal 10 al 25 Agosto 2019. Potrete verificare il dettaglio del programma cliccando QUI.    
    Il Clou dei festeggiamenti di quest’anno e cioè La Scasata della Varia di Palmi, si svolgerà il 25 Agosto, e sarà davvero emozionante potervi partecipare: non mancate, se vi è possibile. Perché sarà una vera esplosione di energia che vi coinvolgerà oltre ogni aspettativa, un trionfo di passione e gioia da parte dei palmesi! e per tutti, un’esperienza indimenticabile!
  • Il Monte Sant’Elia con la Chiesa e il Belvedere;
  • Il Sentiero del Tracciolino – Di seguito, oltre a consegnarvi una traccia fotografica con il profilo plani-altimetrico del Sentiero del Tracciolino e del Sentiero dei Francesi, che complessivamente ci portano da Palmi a Bagnara Calabra con un percorso di trekking a dir poco favoloso, vi lascio un interessantissimo documento redatto dal Coordinamento delle Associazioni della Costa Viola E.T.S., scaricabile cliccandoci semplicemente sopra –  Estratto Rete dei sentieri della Costa Viola (Tracciolino e Francese). Quando e se sarete stanchi delle spiagge sulla Costa Viola, ora sapete bene cosa fare, se volete immergervi nella Natura e godere di paesaggi da favola!
Processione della Varia di Palmi del 2013

Processione della Varia di Palmi del 2013

 

Percorso in Costa Viola fra Bagnara e Palmi - Il sentiero del Tracciolino e il Sentiero dei Francesi

Il sentiero del Tracciolino e il Sentiero dei Francesi: un trekking favoloso da Palmi a Bagnara!

Spiaggia della Marinella di Palmi -Le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria - Costa Viola

Spiaggia della Marinella di Palmi dall’alto e le sue strade a “serpentina” – Foto di Eugenio Renzelli

 

Le spiagge di Palmi fra le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria:

quali sono e come si raggiungono!

Il tratto di spiaggia maggiormente frequentato a Palmi dalla gente del posto e dai turisti, è il cosiddetto Lido di Palmi, un lungo e splendido tratto di arenile sabbioso che in pratica racchiude la spiaggia di Trachiri accessibile solo via mare, la baia della Tonnara e la spiaggia di Pietrenere -Scinà.

L’altra scenografica spiaggia di Palmi, più appartata e tranquilla rispetto alla zona del Lido, è la Marinella di Palmi.

La Marinella è costituita da un piccolo arenile contraddistinto da ghiaie chiare abbastanza grossolane, dalla presenza di poche case che quasi si affacciano sull’arenile ma, quello che più qui colpisce oltre al panorama spettacolare offerto dal mare disseminato da scogli e grotte marine, è “l’incombenza” del sovrastante Monte S. Elia, che si erge quasi in verticale alle sue spalle e dall’altrettanto spettacolare punta Motta.

Il mare in questa bellissima baia della Costa Viola, è l’assoluto protagonista ed i frequentatori della Marinella sono in cerca di un angolo di pace e tranquillità, mare cristallino e viste mozzafiato!

Alla Marinella di Palmi non troverete lidi attrezzati o servizi ai bagnanti, ma credo che questo non sia un limite e che anzi possa essere definito come una caratteristica del luogo, che lo rende più autentico! Una raccomandazione che invece mi sento di fare, è quella di preferire le spiagge del Lido di Palmi se avete problemi di deambulazione o non amate particolarmente ambienti solitari!

La località è conosciuta e frequentata dai sub e dagli appassionati di fotografia subacquea, che qui trovano davvero un vero Paradiso!

I fondali scendono abbastanza ripidamente nella Baia e la presenza delle grotta delle Sirene oltre alla grotta Perciata, offrono suggestioni uniche! Agli appassionati del genere, lascio QUI il link di Sublandia, per conoscere meglio cosa qui potrete ammirare!

Per tutti invece, la raccomandazione di non perdere una sosta nei punti panoramici disseminati lungo la strada di collegamento fra il centro di Palmi e la Marinella, come al Belvedere di località Torre o al Teatro open-air di località Motta, costruito non più di 20 anni fa sulla falsariga degli antichi anfiteatri greci: lo spettacolare panorama qui è garantito tutto l’anno e forse dopo, potrete stilare anche una graduatoria dei “luoghi con vista più belli”, oltre a quella delle 10 spiagge più belle di Reggio Calabria!

 

Scoglio dell'ulivo spiaggia La Tonnara 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

Lo scoglio dell’ulivo – Foto di Eugenio Renzelli

Statua del Pescatore sul Lungomare di Palmi 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

La splendida Statua del Pescatore sul Lungomare di Palmi – Foto di Eugenio Renzelli


Il Lido di Palmi e la splendida Baia della Tonnara:

Consigli utili per vivere al meglio queste spiagge!

Il Lido di Palmi, con la spiaggia della Tonnara e quella di Pietrenere di Scinà, è sicuramente di diritto fra le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria, ma anche dell’intera Calabria!

Magnifico è il contesto paesaggistico e naturalistico che da qui si può ammirare e nel quale questo tratto di costa si trova immerso! I colori e le sfumature del mare e della splendida Costa Viola conferiscono un  fascino unico, alla Baia della Tonnara nella quale si stagliano i fantastici Scogli dell’Agliastro, dell’Ulivo e dello Scoglio di Trachiri, al Pianoro di Palmi e al Monte Sant’Elia.

Le spiagge che troverete nella zona del Lido di Palmi, sono in parte attrezzate con lidi privati organizzati per garantire a tutte le tipologie di bagnanti il confort di una vacanza al mare di relax e in parte, si tratta di spiagge libere per chi vuole vivere in totale autonomia la propria vacanza da solo, con gli amici e la famiglia.

Questo tratto di costa a Palmi, orlata da spiagge a tratti di sabbia chiara a tratti di ghiaietto sottile, si affaccia su di un mare cristallino con fondali digradanti, ideale per fare delle belle nuotate e per i bambini.

Qui troverete degli stabilimenti balneari che spesso sono collegati con ristoranti o strutture alberghiere proprie, come ad esempio il Sunset Beach (qui le recensioni su TripAdvisor), il Lido Tahiti, che fa parte di una struttura camping-villaggio, “La Lampara”, un ristorante familiare sulla spiaggia della Tonnara, dove ha anche il proprio lido privato (per sapere di più cliccate qui), non lontano dalla splendida “Livareddaha”, lo “Scoglio dell’Ulivo” per intenderci!

Le attrezzature messe a disposizione a pagamento dai lidi oltre gli ombrelloni, le sdraio, i lettini prendisole, le cabine e gli spogliatoi, le docce calde/fredde, i bagni – con accesso anche a persone con disabilità, permettono anche di trascorrere il tempo in “tono sportivo” sulla spiaggia o nel mare, con campi da beach volley, aree gioco per bambini-ragazzi, noleggio barche, pedalò e canoe.

Generalmente in tutti questi lidi è permesso l’ingresso ai propri amici a quattro zampe, ma per le aree dedicate alla ristorazione, vi consiglio di chiedere volta per volta!

Ovviamente di lidi attrezzati ve ne sono altri: il mio consiglio è quello di farvi una bella passeggiata a piedi sul “Lungomare Costa Viola di Palmi” e poi decidere quale zona di questa Baia vi attrae di più! I prezzi praticati dai vari gestori è in linea con un’ottimo rapporto qualità/prezzo.

Una nota di merito a favore dell’Associazionismo locale e dell’Amministrazione comunale va a tutte quelle opere di valorizzazione di questa splendida area balneare, che ultimamente si stanno mettendo in atto per migliorare la fruibilità e la permanenza su queste spiagge.

Nelle aree di spiaggia libera sono state da poco installate delle docce e  passerelle per i diversamente abili, oltre ad alcune isole ecologiche per facilitare la raccolta di rifiuti.

Anche questo è il passaporto per attrarre viaggiatori e turisti e quindi, spero davvero che questa aria di rinnovamento continui, anche per continuare la favola iniziata nel 2014 con l’assegnazione da parte di Legambiente delle 3 vele blu a questa località, per la bellezza delle sue spiagge!

Perchè non sognare e puntare più in alto, alle 5 vele blu, come già ha fatto la meravigliosa città di Roccella Jonica sulla costa jonica reggina, dalla quale si ha sempre da imparare? Palmi lo meriterebbe alla grande …

Aggiornamento del 30 Luglio 2019

Voglio lasciarvi qui di seguito il commento scritto su di un post nella mia pagina FB, da Laura Cosentino, lettrice dell’articolo “Le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria e provincia: verso la Costa Viola”. Una testimonianza che mi ha colpita e commossa allo stesso tempo, per la forza delle emozioni che dimostra e perchè quei paesaggi e la bellezza di quei luoghi, non sono assolutamente cambiati a tutt’oggi, nonostante gli anni trascorsi. Come non è cambiato il senso di ospitalità ed il sorriso della gente!

Credo davvero, carissima Laura, che troveresti ancora lo spirito della gente che “ci scriveva a penna l’indirizzo sui pezzetti di carta, per ritrovarsi”!

Il motivo lo hai già scritto anche tu: “Se l’anima ha dei luoghi prediletti, questo è un luogo dell’anima”! E lo è anche per me! Grazie carissima per la meravigliosa ed intima testimonianza …

 

“Dalle nebbie padane, si scendeva una settimana all’anno nella bella Reggio di Calabria, come allora veniva ancora chiamata, anche se i libri di geografia  avevano già la nuova denominazione di Reggio Calabria.

Si andava a trovare uno zio che viveva là, erano i primi nostalgici anni ‘70.I ricordi, sono il mare di un azzurro cangiante, il sole e la luce, la spiaggia infinita e il ricordo più bello è il vento, la brezza che rinfrescava e io che tentavo la corsa contro vento; i profumi di salsedine, fiori, gli aromi di cucina, tutti racchiusi in un unico meraviglioso bouquet.

E la gente, allegra e ospitale che ci scriveva a penna l’indirizzo sui pezzetti di carta, per ritrovarsi ogni volta.

Se l’anima ha dei luoghi prediletti, questo è un luogo dell’anima.”  Laura Cosentino

 

Tonnara a Palmi Costa Viola 10 spiagge più belle a Reggio Calabria

La spiaggia della Tonnara a Palmi – Foto by Eugenio Ranzelli

 


 Al termine di questo articolo, voglio esprimere un ringraziamento particolare a tre cari amici che mi hanno concesso l’utilizzo di alcuni loro splendidi scatti!   

Ringrazio quindi Carmyne Verduci, presidente della Pro-Loco di Brancaleone (qui il link) e dell’Associazione Kalabria Experience, Eugenio Renzelli per le foto di Palmi, Caletta Rovaglioso e dintorni (Qui il link al suo profilo Instagram), Antonino Arduca dell’Associazione di Bagnara Calabra “Crescere Caà” (Crescere qua)
Vi invito a curiosare fra le loro splendide foto e sono certa che sapranno emozionarvi! 

Se quello che ho scritto in questo articolo su “Le 10 spiagge più belle a Reggio Calabria e provincia: verso la Costa Viola” vi è piaciuto e se credete sia utile nell’organizzazione delle vostre prossime gite/ferie/vacanze/viaggio, non esitate a condividerlo!

Vi ricordo che questa è solo la prima parte dell’articolo: qui troverete le notizie sulle spiagge di Scilla, Bagnara Calabra, Cala Janculla, caletta Rovaglioso, Palmi e dintorni della Costa Viola!

Nel prossimo articolo vi scriverò delle altre Spiagge che ho scelto per voi, sulla Costa Jonica di Reggio Calabria. 
Se volete ricevere ulteriori approfondimenti su queste spiagge della Costa Viola, scrivete pure di seguito nei commenti: risponderò alle vostre domande!
Al prossimo Spunto di Viaggio by Mimì!

Lasciatevi Ispirare … e Stay Tuned per la seconda parte dell’articolo!

Balcone sulla Costa viola a Palmi da Monte Sant'Elia

Spettacolare balcone sulla Costa Viola dal Monte S. Elia – Foto by Eugenio Renzelli

You may also like

1 comment

Itinerari ebraici in Calabria raccontati da Francesco Cuteri: la sinagoga di Bova Marina 10 Settembre 2019 - 10:28

[…] Una Calabria ricca di caratteri mistici e profani che parla con il linguaggio di un territorio che parte dalle montagne aspre, selvagge e ricche di bio-diversità, e si apre sui suoi borghi verso il mare, i suoi orizzonti e va oltre, non disdegnando il riposo sulle sue belle spiagge situate sul versante ionico o su quello tirrenico. […]

Reply

Leave a Comment

Don`t copy text!

Stiamo utilizzando Google Analytics

Per favore,conferma se accetti il ​​nostro monitoraggio di Google Analytics. Puoi anche rifiutare il monitoraggio, in modo che tu possa continuare a visitare il nostro sito Web senza alcun dato inviato a Google Analytics.